Loghi istituzionali Sito Unione Europea Sito Regione Emilia Romagna Sito Ministero dell'Interno

Dalle Comunità Culturali alla Cultura della Comunità

DALLE COMUNITÀ CULTURALI ALLA CULTURA DELLA COMUNITÀ
Strumenti d’intervento sociale per la coesione abitativa in ambito urbano

E’ questo il nome dell’evento finale del progetto PRISMA: Percorsi in Rete per l’Integrazione Sociale e la Mediazione Abitativa, che si svolgerà il prossimo

23 giugno alle ore 16,00 presso la Sala dell’Arengo del Comune di Ferrara, in piazza Municipale 2.

L’iniziativa vedrà la presenza degli assessori Comunali e Provinciali di Ferrara e Modena e con Vicesindaco della Città Metropolitana di Bologna, per l’approvazione di un protocollo d’indirizzo interprovinciale per il sostegno alla coesione sociale, rispetto alle tematiche dell’accesso all’alloggio e della vivibilità urbana, a partire dai contesti sociali con complessità interculturali e intergenerazionali.
E’ previsto l’intervento dello psicoterapeuta Roberto Merlo, esperto in progetti di prevenzione e di mediazione sociale, che ha già collaborato con il Comune di Ferrara nell’ambito di progetti di formazione e stimolo alla coesione sociale, grazie a cui è nata una specifica pubblicazione contenente una proposta metodologica innovativa nel campo della formazione verso gli operatori pubblici e del privato sociale, oltre che riguardo al coinvolgimento attivo della popolazione tramite un approccio in termini di “ricerca-intervento”.
Eris Gianella e Letizia Pirani, della cooperativa sociale Camelot – che ha supportato il Comune di Ferrara (capofila) in termini di progettazione e coordinamento tecnico – cureranno invece la presentazione delle attività svolte nell’ambito di PRISMA: percorsi di mediazione socio-culturale, sostegno alle relazioni comunitarie, azioni di supporto alla transizione alloggiativa delle fasce deboli, raffronto tra gli approcci utilizzati sui diversi territori, etc.PRISMA è un progetto afferente al Fondo Europeo per l’Integrazione dei Cittadini di Paesi Terzi, presentato nel 2014 dal Comune di Ferrara e approvato dal Ministero dell’Interno come 4° classificato nella graduatoria nazionale. Il progetto ha visto un’ampia partnership tra i territori emiliano-romagnoli. Hanno infatti aderito i Comuni e le Province di Ferrara Modena e Città Metropolitana di Bologna, insieme a una rete di cooperative sociali esperte in mediazione sociale e interculturale delle zone coinvolte: Coop Camelot di Ferrara, Consorzioe Arcolaio di Bologna, Coop Libellula e Coop Gulliver di Modena. La proposta è stata inoltre sostenuta dalle Acer di Ferrara e Bologna, dai Comuni di Cento, Portomaggiore e Argenta, dal Distretto Pianura Est e dall’Unione Terre d’Acqua della Città Metropolitana di Bologna, dal Comune di Vergato, da InSieme Azienda Consortile Casalecchio, ASP Imola e dal Comune di San Lazzaro di Savena.

Scarica la locandina dell’evento
6